ostianticateatro

Clicca qui per modificare il sottotitolo

17 Settembre 2016, ore 21
Pink Floyd Legend
Live at Ostia Antica

MENTI ASSOCIATE

Bass, Vocals, Gong Fabio Castaldi
Guitar, Vocals Andrea Fillo
Drums Emanuele Esposito
Hammond, Farfisa Compact Duo, Piano, Vocals Simone Temporali
Acoustic, Electric and 12 string Guitar, Bass, Backing vocals Paolo Angioi
Sax Michele Leiss
Backing vocals Martina Pelosi, Sonia Russino, Giorgia Zaccagni
Video/Audio Effects, Keytar, Acoustic Guitar Andrea Arnese

Lo spettacolo dei PFL si sviluppa attraverso l'esecuzione dell'intero repertorio di brani del Live At Pompeii, calato in una cornice scenografica che riproduce la suggestione delle atmosfere, dei suoni e delle luci dell'originale. Per questo i PFL scelgono di suonare questo live tutto d’un fiato concentrandolo in un'unica metà del loro spettacolo, nella originaria formazione a quattro, e dando spazio all’improvvisazione per ricreare il sound psichedelico e inconfondibile dei Pink Floyd del primo periodo. Prima di essere suonato, il Live At Pompeii va infatti “sentito e vissuto” tanto è particolare nella scelta dei brani, nella modalità di esecuzione e nell’arrangiamento. Qui si vedono i veri Pink Floyd, grandi improvvisatori e creatori di incredibili atmosfere e sonorità senza l’utilizzo di effetti speciali ma con il solo ausilio della strumentazione di base. Non a caso la cornice essenziale per la realizzazione dello show è l'utilizzo della stessa strumentazione dell'originale: il grande gong al centro della scena è quello utilizzato da Waters con tanto di fiamme; la batteria ha le stesse decorazioni sulla doppia cassa come quella di Mason; la chitarra è la Black Strat di Gilmour dal primo aspetto con il palettone anni 70' e il battipenna bianco; il basso è il Sunburst con il battipenna tartarugato; infine l’organo è il Farfisa Compat Duo con il quale Wright riusciva a creare le sue indimenticabili melodie e le celestial voices di A Saucerful of Secrets.

L'intero spettacolo è accompagnato da stralci di immagini tratte dal film, proiettate sul megaschermo circolare. situato, nel rispetto della migliore tradizione floydiana, sullo sfondo del palco. I PFL, oltre ad aver riproposto questo show nei principali palchi romani, nell'estate del 2012 hanno dato vita ad un memorabile Live At Pompeii nella suggestiva cornice dell’anfiteatro romano di Bleso a Tivoli .

BIO / Pink Floyd Legend

Nati esattamente dieci anni fa, i Pink Floyd Legend hanno raggiunto la notorietà grazie a una serie di spettacoli tematici sull'universo ‘floydiano’ che hanno riscosso ovunque un grandissimo successo. Dall'esecuzione integrale con orchestra dell'album The Final Cut (prima assoluta mondiale) in occasione delle celebrazioni per il 70nnale dello sbarco di Anzio, alle quali è stato presente lo stesso Roger Waters, fino al monumentale spettacolo dedicato alla suite Atom Heart Mother, riproposta con l'ausilio di coro e orchestra, con la quale tra il 2012 e il 2015 hanno ottenuto cinque sold - out al Teatro Olimpico e all'Auditorium della Conciliazione di Roma. Ed ancora, il Live at Pompei, con il sussidio degli strumenti dell’epoca, eseguito nell’Anfiteatro Romano di Bleso a Tivoli. Nel 2015 si sono avvalsi della partecipazione di DURGA McBROOM, vocalist originale dei Pink Floyd, per realizzare in aprile lo SPRING TOUR 2015 conquistando con il “tutto esaurito” le città di Roma - Auditorium Conciliazione, Napoli - Teatro Palapatenope e Milano - Teatro Linear4Ciak. La band e la cantante californiana hanno riproposto il capolavoro assoluto dei Pink Floyd, Dark Side of the Moon.

La musica dei Pink Floyd viene riproposta nella maniera più fedele. 

Gli spettacoli, infatti, sono il frutto di uno studio approfondito sulle partiture e dei concerti live che la band inglese ha proposto nel corso degli anni. La produzione, come nei veri concerti dei Pink Floyd, oltre ai video dell’epoca proiettati su schermo circolare di 5 metri, si avvale di un spettacolare disegno luci e di sorprendenti effetti speciali. 

Un enorme maiale gonfiabile apparirà durante le canzoni dell’album “Animals”, un aereo da guerra terminerà il suo volo sul palco mentre viene eseguita “InThe Flesh” e ancora costumi, laser e tanto altro. Nei loro concerti la perizia nell'esecuzione dei brani, la fedeltà degli arrangiamenti, l'utilizzo di strumentazione vintage e la cura per l'aspetto visivo e spettacolare permettono al pubblico di vivere realmente una indimenticabile “Floyd Experience”.

Per maggiori info:

0697602968

[email protected]